Tag

, , ,

La bislacca idea è di una quindicenne  studentessa di design e arte inglese, Demi Barnes, residente nel Sussex, che ha disegnato un vestito da sposa interamente realizzato con documenti del divorzio.

abito da sposa con documenti divorzio

Nel giorno del proprio matrimonio sicuramente un po’ di stravaganza per dare un tocco di originalità alla cerimonia non guasta, ma forse arrivare a indossare un vestito del genere è troppo anche per le più eccentriche! Eppure, nonostante l’insolito materiale utilizzato, l’abito ha riscosso un notevole successo, attraendo le donne di tutto il mondo con il suo effetto increspato ed elegante e con l’ironica simbologia che sta dietro alla stessa ideazione.
Per assemblare i 1.500 documenti, tenuti assieme da punti metallici, ci sono voluti due giorni, ma il risultato è impressionante e la cura messa nei dettagli (come ad esempio il corpetto dall’ampia scollatura a cuore) lascia presagire che sentiremo ancora parlare di questa audace designer.

abito-da-sposa-con-documenti-del-divorzio.jpg.pagespeed.ic.oylYIVB--n-1

La giovane ha voluto in questo modo rompere i tabù e forse anche simbolicamente dimostrare come l’amore vinca sempre, anche su una precedente esperienza negativa. Naturalmente c’è chi invece ha letto la cosa come mera provocazione o chi l’ha vista come espressione della precarietà del matrimonio o ancora chi ha sostenuto l’ecosotenibilità del vestito…

Metafora o provocazione, fatto sta che la strana invenzione ha suscitato non poche polemiche. E voi che cosa ne pensate??

Giulia Sonnino
Wedding Planner di Abracadabra Eventi

Annunci